PROGETTO UNA ROSA PER IL SUD MILANO 

“I diritti delle donne sono una responsabilità di tutto il genere umano; 
lottare contro ogni forma di violenza nei confronti delle donne è un obbligo dell’umanità;
il rafforzamento del potere di azione delle donne significa il progresso di tutta l’umanità.”
Kofi Hannam

Il progetto “Una ROSA per il Sud Milano” si pone come principale obiettivo la realizzazione di una rete tra il Comune di Rozzano e tutti gli Enti locali, Istituzioni e soggetti privati che operano contro la violenza sulle donne, per  valorizzare e potenziare le risorse presenti nel territorio di riferimento.
Le azioni realizzate a settembre 2015 sono state:
incontri della cabina di regia, costituita da referenti della Rete Antiviolenza (Comuni, Humanitas, ASL MI 2, Centro Antiviolenza, Filo d’Arianna, Consultorio Binasco);
potenziamento dell’offerta del Centro Antiviolenza attraverso l’ampliamento delle ore delle consulenti (legali e psicologiche), ore sette settimanali avvocato per consulenze legali e ore undici psicologhe per consulenze psicologiche con presenza giornaliera delle specialiste;
possibilità per i servizi sociali di usufruire delle ore di consulenza su casi di donne vittime di violenza;
presa in carico condivisa tra Servizi Sociali e Centro Antiviolenza di alcune situazioni;
da gennaio il Centro Antiviolenza ha offerto i propri servizi a 24 donne di cui 15 nel bacino di utenza dei PDZ 6/7, 4 donne già conosciute dal Centro Antiviolenza, mentre 11 donne sono nuovi accessi;
interventi di sensibilizzazione nella scuola di Noviglio e Pieve Emanuele; 
formazione rivolta agli operatori della rete (assistenti sociali dei comuni, referenti di ASL Milano 2, referente di Humanitas, referenti delle Forze dell’Ordine),
avvio della stesura linee guida operative tra i nodi della rete antiviolenza dei due distretti con l’obiettivo di definire e sperimentare un modello integrato di azioni, prevenzione ed intervento a favore delle donne, nel riconoscimento reciproco delle competenze dei soggetti coinvolti 
percorsi di autodifesa nei comuni di Pieve Emanuele e Zibido San Giacomo;
avvio percorso formativo per volontarie del Centro Antiviolenza (11 adesioni)